Il 2018 sarà un anno di grandi eventi sportivi

Nell’anno pari un anno ricco di avvenimenti

2018 Il 2018 ci farà vivere le Olimpiadi Invernali e le paraolimpiadi in Corea del Sud a partire dal 9 Febbraio ed i campionati del mondo di calcio dal 14 Giugno al 15 Luglio in Russia ma al di là di questi due grandissimi eventi, il 2018 sarà anche l’anno dei Campionati del Mondo di Atletica Leggera Indoor a Birbingham, dei Campionati Europei e Mondiali di scherma prima a Novi Sad nella Repubblica Ceca, poi i mondiali in Cina a Wuxi ed anche degli Europei di Nuoto dal 3 all’8 Agosto a Glasgow. A Settembre 2018,  ecco i campionati del mondo di Atletica Leggera e ancora, poi, i Campionati del Mondo di ciclismo a Innsbruck.

Un 2018 , dunque, all’insegna del grande sport in tante parti del mondo e con l’Italia che si giocherà le sue chances in diverse competizioni tranne che nel calcio dove applaudiremo un Mondiale nella grande terra dell’Est in Russia, senza la nostra formazione che dopo lo spareggio perso contro la Svezia  non potrà difendere i colori azzurri dopo 60 anni (quasi sempre abbiamo partecipato alla fase finale dei mondiali e per ben 4 volte li abbiamo anche vinti, 1934, 1938, 1982, 2006). A proposito, mi si consenta (così direbbe qualcuno che ben conosciamo), questa assenza si spera che non capiti più perché togliere il calcio e addirittura i mondiali a noi italiani è come togliere le ore ad un orologio o la benzina al nostro motore.

Le Olimpiadi

Ma qualche mese prima del calcio, ci aspettano le Olimpiadi. Non sarà un evento come tanti altri o perlomeno non sarà solo un evento che toccherà lo sport e tutto ciò che gli ruota attorno ma di mezzo ci sarà sicuramente anche la politica.

2018 Dal  9 febbraio 2018 , gli occhi del mondo saranno puntati su  Pyeongchang, in Corea del Sud dove si farà la cerimonia inaugurale delle 23° Olimpiadi invernali.

In un pericoloso intreccio politica / sport, ci sarà da attendersi un clima di tensione e di paura e per due settimane si spera che sia lo Sport unico protagonista. Non dimentichiamoci che lì vicino c’è una certa Corea del Nord con le sue minacce atomiche.  Per noi, la fiducia delle Olimpiadi 2018 , va rivolta verso soprattutto le nostre Donne dello Sci Alpino ma si spera anche nello sci di fondo e nel pattinaggio e chissà che qualche medaglia arrivi veramente.  Ma alla fine ciò che conterà sarà soprattutto che lo sport sia stato più forte della paura e di una politica fatta all’insegna della forza e della violenza; alla fine speriamo davvero che le Olimpiadi sappiano unire tanti popoli nel segno della sola competizione sportiva e non di una competizione fatta di bombe e di morti.

Lo sport è Forza, è Unione, è Felicità, è Rispetto, non togliamoci le cose belle che la Vita ci regala.