Elio e le Storie Tese Addio alle scene…con calma

Prima dei saluti un tour d’addio, un album e Sanremo

Elio e le Storie Tese Il concerto sold out al Mediolanum Forum di Assago, quindi la partecipazione a Sanremo 2018, l’uscita di un album, e infine, un tour. Sono queste le tappe annunciate per la “ exit ” di Elio e le Storie Tese dal mondo della musica, uno ” scioglimento lento “, annunciato da mesi, quasi a voler diluire il trauma per i fan che da 37 anni seguono il gruppo, oppure chiudere in ” bellezza ” con un tour d’addio in primavera. Se i singoli componenti, a partire dal frontman Elio (al secolo Stefano Belisari) continueranno a gravitare nell’universo musicale e soprattutto quali ruoli intendano ritagliarsi, al momento non è dato sapersi, quel che è sicuro è che il 2018 sarà un anno intenso per questi quasi, e forse, pensionati.

La domanda è d’obbligo: «Gli Elio e le Storie Tese si sciolgono veramente? Sì. Non ci hanno ripensato neppure dopo la grande dimostrazione di affetto e interesse nei loro confronti suscitata dalla notizia del loro scioglimento. Hanno davvero deciso di sciogliersi».

«Sarà mica allora che quello del 19 dicembre 2017 al Mediolanum Forum di Assago non è il Concerto d’Addio degli EelST? Sì, e no – affermano gli Elii – Sì: il concerto di Milano è davvero il Concerto d’Addio degli Elio e le Storie Tese. Sarà una grande festa, quasi tre ore di musica, con una scaletta costruita a partire dalle preferenze espresse dai fan, che hanno votato le canzoni sulla pagina Facebook della band. No: non sarà l’ultimissimo concerto degli Elio e le Storie Tese ».

Elio e le Storie Tese A questo punto andiamo con ordine

Dopo il concerto di Assago a febbraio ritroveremo Elio e le Storie Tese in gara al 68mo Festival di Sanremo, il loro quarto Festival,  con il brano “ Arrivedorci ”. Un titolo eloquente e rispondendo, spiegano: «Perché, se si sciolgono veramente, vanno in gara al Festival di Sanremo? Per vari motivi. Intanto perché Claudio Baglioni li ha invitati a presentare una canzone. E se gli EelST gliel’hanno mandata è perché, dopo due piazzamenti al secondo posto (1996; 2013) e una rispettabile ma non abbastanza dodicesima posizione nel 2015, si sono voluti regalare un ultimo tentativo di raggiungere l’obiettivo di sempre: arrivare penultimi al Festival di Sanremo. L’inedita “ Arrivedorci ” è piaciuta. Il percorso verso il diciannovesimo posto è ufficialmente iniziato».

Il brano sanremese, il cui titolo chiaramente evoca il saluto di Oliver Hardy (nel fantastico doppiaggio italiano di Alberto Sordi) sarà contenuto in quello annunciato come l’ultimo progetto discografico di Elio e le Storie Tese, in uscita per i primi mesi del 2018 e dove troveremo, tra l’altro anche il singoloLicantropo vegano ”. E loro confermano: «Resta quindi solo un’ultima faccenda: adesso ci diranno pure che gli EelST escono con un nuovo e ultimo disco? Eh, beh, sì. Oltre ad “ Arrivedorci ” per Sanremo, e al singolo uscito ad ottobre, “ Licantropo Vegano ”, (versione italiana della canzone “ Werewolves of London ” di Warren Zevon), gli EelST negli ultimi due anni hanno sempre scritto e registrato. Cosa hanno deciso di inserire nell’ultimo disco ce lo faranno sapere presto».

E, con l’album nuovo di zecca, ecco l’immancabile tour, al via dal 20 aprile e che non andrà oltre, assicurano, il 30 giugno. Come già detto sarà il loto tour d’addio, pensato per raggiungere tutti i fan che non sono riusciti a partecipare al Concerto d’Addio al forum di Assago, non a caso «Il biglietto del concerto del Mediolanum Forum di Assago si potrà riutilizzare per ascoltare gli EelST quando il Tour passerà nella propria città». Ovvero, fa sapere l’organizzazione (F&P group) «Tutti i residenti extra-lombardi che hanno acquistato il biglietto per il concerto di domani sera avranno diritto ad un biglietto omaggio per una tappa del Tour d’Addio relativamente alla propria regione di residenza».

Queste le date sino ad oggi confermate

20 aprile al Pala George di Montichiari (BS), 21 aprile alla Kioene Arena di Padova, 3 maggio al Pala Alpitour di Torino, 5 maggio al Nelson Mandela Forum di Firenze, 8 maggio all’RDS Stadium di Genova, 10 maggio all’Unipol Arena di Bologna, 12 maggio al Pala Lottomatica di Roma, 14 maggio al Palapartenope di Napoli, 17 maggio al Pal’Art Hotel di Acireale (CT), 19 maggio al Pala Florio di Bari e 23 maggio all’RDS Stadium di Rimini. Biglietti online (Tiketone) dal 20 dicembre.