Tgr RegionEuropa Il Semaforo sulle etichette Se ne parlerà attivamente su Rai3

Le etichette a semaforo sono in Gran Bretagna una realtà nella grande distribuzione

RegionEuropa Etichette a semaforo ”: secondo l’Italia un modo per danneggiare i prodotti della propria eccellenza agroalimentare a favore di prodotti standardizzati delle grande catene di distribuzione. Se ne parla a “ RegionEuropa ”, il settimanale della Tgr curato da Dario Carella, in onda domani domenica 17 dicembre alle 11.30 su Rai3, e in live streaming al sito www.rainews.it/TGR .

Il servizio di Antonio Silvestri racconta che dopo la Gran Bretagna – dove le “ etichette a semaforo ” sono state adottate in tutti i centri commerciali della grande distribuzione con una campagna che distorce la realtà con l’indicazione della  proprietà positive e negative di un alimento dal punto di vista nutrizionale – tocca ora al cosiddetto “ Nutriscore ” francese, un’altra forma di comunicazione in etichetta, con maggiori particolari rispetto all’esempio britannico, ma sempre potenzialmente dannosa per le produzioni di qualità italiane. A spiegare la differenza è la nutrizionista del Consiglio per la Ricerca in Agricoltura, Stefania Ruggeri, che fa il punto su come leggere le etichette e avanza la proposta di studiare un modello italiano di etichetta con le competenze che il Consiglio per la Ricerca in Agricoltura può mettere a disposizione.

RegionEuropa In collegamento da Napoli

Da Napoli, inoltre, Francesca Ghidini racconta la protesta contro un’Europa sempre più “ cattiva ” verso l’agricoltura di qualità con il Presidente di Coldiretti Roberto Moncalvo, mentre da Bruxelles il Presidente del Consiglio Regionale lombardo Raffaele Cattaneo, il vicepresidente della Commissione Regioni del Parlamento Europeo Andrea Cozzolino, il Sindaco di Bergamo Giorgio Gori e il Capogruppo socialista al Parlamento Europeo Gianni Pittella fanno il punto sulla trattativa in corso fra le Regioni europee e la Commissione di Bruxelles sui tagli ai fondi per la coesione economica e sociale e sul rilancio, sempre a livello europeo, della questione macro-regionale

Dopo la ionico-adriatica e l’alpina, infatti, il Comitato delle Regioni si appresta a varare la macroregione euro- mediterranea, con una intesa di partenariato con i paesi del Maghreb arabo africano.

E ancora, da Strasburgo la cronaca dell’assegnazione del Premio Sacharov per i Diritti Umani assegnato dal Parlamento Europeo, che quest’anno ha premiato l’opposizione democratica venezuelana che combatte da dittatura del “ madurismo ”: il Presidente del Parlamento Europeo Antonio Tajani spiega perché si è speso in prima persona affinché il Premio andasse a partiti e cittadini del Venezuela che ha legami fortissimi con il nostro continente.

RegionEuropa Lo stalking

A “ RegionEuropa ” anche l’europarlamentare di Lara Comi, vicepresidente dei Popolari Europei che spiega, a partire dalla propria vicenda personale, come sia necessario che l’Europa si doti di norme comuni contro lo stalking, e come troppo spesso i processi diventino una doppia violenza.

In chiusura “ Ue Imprese e Territori ” con due seminari di orientamento e un corso sull’innovazione digitale per le regioni Abruzzo e Molise, e il punto sulla formazione politica, oggi, con il costituzionalista Salvo Andò dell’Università di Catania; Pietro Carlomagno, coordinatore lombardo dell’associazione Laboratorio Democratico; e Maria Grazia Troiano, direttore della scuola “ Fare Politica ”.


Le foto presenti su Stravizzi.com sono state in larga parte prese da Internet, e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla nostra redazione italiana - indirizzo e-mail redazione@stravizzi.it, che provvederà prontamente alla loro rimozione .