È morto Johnny Hallyday Adieu Johnny !

Con lui scompare un’idea di generazione La sua intervista a Stravizzi

Johnny Hallyday Johnny Hallyday è morto questa notte e a darne l’annuncio è stata la moglie Laeticia : “Johnny Hallyday è andato via. Scrivo queste parole senza potervi credere. E tuttavia è proprio così. Il mio uomo non c’è più, ci ha lasciati questa notte così come ha vissuto lungo tutto il corso della sua vita, con coraggio e dignità“.

A Johnny Hallyday era stato diagnosticato da poco più di un anno un tumore ai polmoni e le sue condizioni si erano aggravate già da un po’ di tempo a questa parte al punto che la famiglia faticava ad isolarlo dalle allarmanti indicazioni di salute che comparivano costantemente sui giornali di Francia.

Ma nonostante tutto, e dopo oltre cinquant’anni di carriera alle spalle, aveva già buttato le basi del prossimo suo album musicale in uscita nel 2018. Ma questa volta Johnny Hallyday, nato Jean- Philippe Smet, non ce l’ha fatta a regalare ai suoi numerosissimi fans un’altra perla della sua genialità interpretativa.

L’intervista a Stravizzi

Proprio a noi di Stravizzi Johnny Hallyday ha concesso una delle sue ultime interviste e noi lo ringraziamo ancora una volta per il tempo che ci ha concesso. È stato in occasione dell’ultimo film di Claude Lelouch, Parliamo delle mie donne, dove ha interpretato da protagonista un famoso fotografo internazionale, donnaiolo impenitente.

Johnny Hallyday era conosciuto in Italia anche per il suo legame, la prima moglie, con Silvie Vartan, la cantante e soubrette francese che ebbe molto successo nella televisione della nostra penisola negli anni 60 / 70.

Ma lui fu soprattutto l’emblema della generazione bella e dannata francese del dopoguerra che si faceva spazio con la musica, con il rock & roll. E con la sua band le Vieilles Canailles questa estate ha portato a compimento quello che amaramente oggi rappresenta il suo ultimo tour, in compagnia degli storici amici e cantanti Jacques Dutronc e Eddy Mitchell.