Valentina Chico a teatro con Io ci sono tratto dal libro di Lucia Annibali

Il debutto a teatro mentre al cinema è presente con la commedia La casa di famiglia

Valentina Chico È al cinema con la commedia La casa di famiglia opera prima di Augusto Fornari con Stefano Fresi ( di cui interpreta la moglie Elisa), Matilde Gioli e Lino Guanciale, ma la sfida più grande per Valentina Chico si gioca a teatro con lo spettacolo Io ci sono di Lucia Annibali con la regia di Andrea Bruno Savelli, tratto dal libro omonimo di Lucia Annibali, che ha debuttato nella serata di ieri a Pordenone, ( tournee: 25 Novembre Bellaria, 12-13 Dicembre Campi Bisenzio etc) che racconta la sua terribile storia di donna ferita, violata, deturpata dall’acido, dalla furia del suo amore e diventata una paladina della difesa dei diritti in Italia.

Valentina Chico « Interpreto un doppio ruolo quello di Marta, migliore amica di Lucia e di Ada, compagna di Luca Varani. Due ruoli totalmente diversi. Marta è la donna che vede lucidamente quello che sta succedendo, è la voce di chi non è direttamente coinvolto e ha il distacco per realizzare quanto malata sia la storia di Lucia e Luca. Ada invece ha una psicologia complessa, è colei che sceglie di stare vicino a questo uomo con cui ha avuto un figlio, di riprenderselo nonostante tutto. E’ stato molto complicato, ho dovuto anche studiare i personaggi che sono reali. Di Ada si sa poco, perché non ha voluto essere in alcun modo mediaticamente coinvolta nella faccenda

Valentina Chico Com’è stato l’incontro con Lucia Annibali?

Valentina Chico «É venuta a trovarci durante le prove a Roma, ha visto lo spettacolo, le è piaciuto e si è commossa  e poi è rimasta con noi a chiacchierare. Lo spettacolo le era piaciuto. È stato interessante sentirla parlare, osservarla, conoscere i suoi modi, studiare questi aspetti per capire come rendere al meglio il messaggio di speranza e di coraggio che c’è nello spettacolo. Dopo questo incontro le nostre motivazioni sono cresciute ancora di più

Cosa ne pensa dello scandalo molestie nel cinema?

Valentina Chico «Il problema è che il mondo dello spettacolo è principalmente gestito da uomini che occupano posti di potere, guadagnano di più, e quindi sono spesso loro che danno lavoro. Bene che si parli di persone che usano il loro potere economico e il loro prestigio come armi per mettere a tacere certi episodi. Ora sanno che qualcuno parlerà e questo è un bene. Alle donne ( e agli uomini abusati da uomini) dico denunciate, fatelo, è un vostro diritto. Ma credo che nessuno vi darà più lavoro oggi perché avete detto no allora.  La violenza sessuale al contrario è un crimine, abusare di un minore è un crimine, il resto è cultura da cambiare in noi e fuori di noi, attivamente. In ogni momento, per essere pronti al momento giusto.»


Le foto presenti su Stravizzi.com sono state in larga parte prese da Internet, e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla nostra redazione italiana - indirizzo e-mail redazione@stravizzi.it, che provvederà prontamente alla loro rimozione .