Michael Jackson la sua casa da fiaba potrebbe diventare un museo

Lo ha annunciato Triumph International, la società che gestisce le proprietà intellettuali del cantante

Michael JacksonL’eterno bambino Michael Jackson aveva battezzato la sua splendida casa californiana Neverland, come il paese immaginario creato dallo scrittore J. M. Barrie nelle avventure di Peter Pan. Un paese dove, neanche a dirlo, i  bambini non diventano mai adulti. Nella realtà, la tenuta del “re del pop” è semplicemente espressione del desideriomalato” del suo proprietario, con tanto di parco di divertimenti, uno zoo e una immancabile sala cinematografica.

Un luogo, l’ex ranch di Los Olivos, nei pressi di Santa Barbara che, a 8 anni dalla morte di Michael Jackson , sembrava destinato a diventare un sito spettrale. Tornerà alla vita? Forse non del tutto, il suo valore è comunque stimato in 60 milioni di dollari.

Secondo le informazioni di The Blast, tuttavia, Triumph International ha depositato i documenti il ​​30 ottobre 2017, con l’obiettivo di trasformare il sito in un museo dedicato a onorare Michael Jackson . In programma ci sono tour, spettacoli musicali, video, filmati e gallerie fotografiche con le opere dell’artista. Il progetto di creare un museo è in circolazione da molto tempo, ma il tempo necessario per ottenere i diritti ha portato ad una lunga serie di differimenti.

The Blast sottolinea, tuttavia, che il progetto non dovrebbe vedere la luce a Neverland, poiché il ranch è in comproprietà tra i discendenti di Michael Jackson e una società privata. Si pensa quindi di incorporare parti originali della casa in un nuovo sito cercando un posto che idealmente avrebbe soddisfatto il cantante, e così, pur “delocalizzandolo”, Neverland comunque resterebbe il ​​tempio indiscusso del re del pop.

E se ci si trasferisse sulla costa orientale?

E’ di questi giorni che la villa di New York che la star aveva affittato negli anni ’90 è attualmente in vendita. Distribuita su sei piani, i 1.200 metri quadrati a un isolato da Central Park sono disponibili per 39 milioni di dollari. Per questo prezzo, si potrà godere di dieci bagni, dieci camini, sette camere da letto e della grande scalinata in legno di quercia della quale Marc Chagall, ex proprietario, aveva beneficiato a suo tempo.