Il 2017 attraverso le 25 invenzioni selezionate dal Time

Dal gelato a basse calorie al veicolo per andare su Marte, dal Fidget Spinners all’ascensore orizzontale…

invenzioni E così Time, il settimanale statunitense che tra qualche settimana ci svelerà il personaggio dell’anno 2017, nell’attesa ci racconta quali sono state le migliori invenzioni dell’anno che sta andando in archivio.

25 oggetti, invenzioni d’ogni prezzo e utilità, nati in super tecnologici laboratori o partoriti semplicemente dalla buona idea di un singolo. Probabilmente qualcuno lo ritroveremo presto dimenticato, relegato nel capitolo delle curiosità ad uso degli storici di un futuro tempo lontano, altri già appartengono alla nostra quotidianità e altri ancora, chissà, davvero ci cambieranno la vita. Ma prima di passarli in rassegna, una considerazione: in questa era di consumi avanzati, sommersi come siamo dagli oggetti, dalle “comodità” , dai gadget pensati per semplificarci la vita e farci risparmiare fatica, a volte anche la fatica di pensare, ci chiediamo di cosa abbiamo realmente bisogno.

Invenzioni e invenzioni

E la risposta  non può essere diversa da quella che si davano i nostri nonni e prima ancora i nonni dei nonni: salute, buon cibo, calore umano. L’ordine sceglietelo voi. Ma passiamo alla lista del Time dove tra le invenzioni subito troviamo un inquietante oggetto di nome JIBO, un personal robot dal costo di 899 dollari. Che cosa ha di diverso dai suoi “colleghi”? Sembra veramente “umano”, e non nell’aspetto ma nei comportamenti. A lui, Time ha dedicato l’onore della copertina.

invenzioni Si chiamano eSight 3 e sono gli occhiali più meravigliosi del mondo. Lanciati nel mese di febbraio non sono ancora in vendita, al momento sono stati testati da un migliaio di persone. Questi occhiali prodigiosi restituiscono, grazie a software potentissimi, la vista ai non vedenti. Proseguendo nelle invenzioni , vi è un gelato dolcificato con la stevia, con solo 280 calorie a pinta (circa mezzo litro) che si guadagna la terza posizione. Si chiama  Halo Top e costa meno di 6 dollari a barattolo.

Incredibilmente al 4° posto ecco Rihanna, la star della musica è in classifica delle invenzioni non per un suo brano, ma per Feanty Beauty, la linea di markup con ben 40 tonalità di fondotinta, tante da adattarsi a tutte le tonalità di pelle e “non escludere nessuna”. Prezzo: 34 dollari. La Ember Mug, tazza che mantiene costante la temperatura del o del caffè (79,5 dollari) ha un’utilità che sfugge al consumatore italiano che il caffè non è abituato a sorseggiarlo. Decisamente futuribile, e più stana delle invenzioni , è invece l’ascensore orizzontale Thyssenkrupp MULTI, inventato dalla nota azienda tedesca e capace di andare in più direzioni, anche in orizzontale, appunto. Testata con successo quest’anno, debutterà a Berlino nel 2021. Segue a ruota l’iPhone X, che non ha certo bisogno di presentazioni, mentre subito dopo ecco il Nike Pro Hijab (35 dollari), il copricapo ideato da Nike per le atlete musulmane.

invenzioni Prevenzione

Ben più interessante è la clinica interamente dedicata alla prevenzione. Si chiama Forward, ed è nuovo tipo di centro del benessere che funziona come una palestra. Per 149 dollari al mese, gli utenti ottengono accesso illimitato a screening genetici, esami del sangue, pianificazione della perdita di peso, visite di routine dei medici e tutto ciò che aiuta a prevenire che, notoriamente, è assai meno costoso del curare.

Una scarpa consente di correre più veloce, girare meglio e saltare più in alto. Questa è l’idea alla base di Futurecraft 4D, una nuova sneaker di Adidas la cui intersuola può essere sapientemente adattata alle esigenze di chi la indossa. Insomma, con queste ai piedi saremo tutti campioni, ma per la realizzazione definitiva occorre ancora un po’ di tempo.

E ancora tra le invenzioni c’è l’auto elettrica Tesla3, capace di percorrere 200miglia con una carica ed al costo accessibile di 35mila dollari, guadagna un posto di diritto nella lista di Time.

Una pompa tiralatte elettrica con tanto di borsa frigo per mamme in carriera e un sistema di allarme portatile, economico ed efficace sono le piccole utilità che precedono il Mars Insight targato NASA. Si tratta dell’ultimo veicolo per l’esplorazione della superficie del pianeta rosso, che sarà pronto per il prossimo volo: nel 2020.

invenzioni Non potevano mancare i giochi

Per la serie giochi e intrattenimento nelle invenzioni compaiono gli Oculus Go di Facebook, visore da 199 dollari per la realtà virtuale e aumentata; mentre per gli appassionati di cucina ( e dei tutorial in internet) ecco spuntare Tasty One Top, un piano di cottura a induzione che si sincronizza con un’app per smartphone (Tasty) per guidare gli aspiranti chef attraverso diverse ricette. In lista non poteva mancare un drone, anche se gli infernali aggeggi volanti non sono una novità. L’evoluzione presentata da Time si chiama DJI Spark, è più facile da usare rispetto ai prodotti similari (puoi controllarlo con un cenno della mano), è più difficile da far schiantare (una serie di sensori aiuta a prevenire collisioni a mezz’aria) ed è relativamente economico (499 dollari).

Con i livelli d’inquinanti nell’aria delle nostre città, forse dovremmo cominciare a considerare l’idea di un filtro “atmosferico”. Quello proposto da Time non solo filtra l’aria, ma promettere di distruggere le polveri nocive col potere della luce. Peccato che Molekule, questo il nome, non sia economico (800 dollari + 99 ogni filtro).

Da Michelin ecco invece il pneumatico più intelligente del mondo tra le invenzioni . Si chiama Vision ed oltre ad essere realizzato interamente con materiale di riciclo, è privo d’aria e inoltre, grazie a sensori e al battistrada in 3D si adatta perfettamente ad ogni condizione della strada. Peccato che serviranno una ventina d’anni per trovarlo sotto le nostre auto.

invenzioni Il reuter wi-fi che rileva anomalie e possibili presenze di virus mettendo in “quarantena” la connessione, può sembrare un eccesso tipico di certi “smanettoni” terrorizzati dai cyberattacchi. Eppure con le case sempre più “intelligenti” gli elettrodomestici governati dallo smartphone, il Norton Core (279 dollari) ha la sua ragion d’essere.

Pensato per i paesi dove l’infanzia patisce i problemi della povertà estrema, il  Bempu è un braccialetto di monitoraggio della temperatura (28 dollari il costo) che si adatta al polso di un bambino; suona e lampeggia in arancione se i bambini sono troppo freddi, quindi le madri possono scaldarli contro la loro pelle o fasciarli. Finora, il dispositivo ha aiutato circa 10.000 neonati, soprattutto in India ma anche in altri 25 paesi, l’obiettivo dei fabbricanti (USA) è di ridurre drasticamente la mortalità infantile.

…e i videogiochi

Dedicato invece agli ammalati di videogiochi, il Nintendo Switch, il dispositivo da 299 dollari che offre al giocatore di poter continuare ad usare il suo giocattolo elettronico anche in movimento, magari quando è in strada a passeggiare e continuare una volta a casa sulla normale console domestica. Nintendo ha venduto 7,63 milioni di Switch dal suo debutto a marzo.

invenzioni Il VICIS Zero1, un casco da football americano dalle prestazioni per la sicurezza elevatissime, è l’oggetto che precede nella classifica del Time, la GreenWave 3D Ocean Farm, un sistema che consente di “coltivareostriche, cozze, vongole e alghe su corde ancorate al fondo del mare. Queste fattorie del mare realizzate da un’organizzazione no-profit del Connecticut partono dal principio che l’agricoltura di terra stia diventando sempre più problematica, gli oceani vengono sovrasfruttati, e gli umani dovranno sviluppare fonti alimentari alternative. Le colture di GreenWave offrono diversi vantaggi: sono ricche di proteine, autosufficienti (non sono necessari fertilizzanti) e aiutano persino a combattere i cambiamenti climatici (assorbendo il carbonio mentre crescono). 

E arriviamo a quello che sicuramente è l’oggetto più familiare che s’è imposto in questo 2017 nella categoria invenzioni, il Fidget Spinners, quella inesauribile trottolina che per tutta l’estate abbiamo visto volteggiare tra le dita di chiunque. Probabilmente è l’oggetto più inutile del secolo, eppure c’è chi non manca di assicurare che può essere utile per combattere l’ansia e persino l’autismo, ma queste affermazioni non sono provate.


Le foto presenti su Stravizzi.com sono state in larga parte prese da Internet, e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla nostra redazione italiana - indirizzo e-mail redazione@stravizzi.it, che provvederà prontamente alla loro rimozione .