Louis CK accusato di molestie Il suo film non uscirà al cinema

Altro giro altre accuse, e il nuovo film da regista del comico non vedrà la luce della sala

Louis CK Ai più in Italia il nome Louis CK non dirà granchè, ma è uno dei comici più noti e amati in America e soprattutto uno degli autori comici televisivi più innovativi del momento. Le sue serie Louie e Horace and Pete hanno portato le “sit-com” ad un altro livello, non puntando alla risata da barzelletta (e magari registrata in studio) ma facendo riflettere, giocando sul tragicomico e sulla costruzione della battuta con metodo e sofisticazione. C’è chi l’ha paragonato a Woody Allen e il suo nuovo film da regista, I love you, daddy, non ha fatto che rinsaldare questa convinzione, essendo una commedia ambientata a New York, in bianco e nero e della storia d’amore tra la figlia molto giovane di un produttore cinematografico con uno molto anziano e potente. Ricorda Manhattan non è vero?

Eppure adesso la sua visione per il grande pubblico è in grande dubbio. La società di distribuzione The Orchard ha fatto sapere che non distribuirà più nei cinema il film, in seguito alla pubblicazione dell’articolo del New York Times in cui cinque donne accusano Louis CK di molestie sessuali. Il comico si sarebbe masturbato davanti a loro e avrebbe commesso gesti espliciti e intimidatori. La mannaia è quindi calata anche su di lui, dopo Spacey e Weinstein, casi molto diversi tra loro.

Le accuse

Le accuse delle cinque donne, che sono tutte comiche, sono simili: Louis CK si sarebbe masturbato davanti a loro, senza il consenso delle donne oppure ottenendolo sfruttando la sua posizione di potere. La cosa non ha stupito moltissimo, Louis CK ha sempre ironizzato su certi comportamenti e certi gesti e certe voci circolavano da tempo. Ma da qui alla conferma e alla gogna mediatica ne passava.

Il film quindi, se vorremo vederlo, dovrà essere distribuito in un altro modo, magari come è successo per la sua serie Horace and Pete, distribuita direttamente da CK sul suo sito. Chi voleva vederla poteva pagare una cifra a episodio o per l’intera serie. Purtroppo, a causa dello streaming illegale, le vendite furono molto basse, mettendo in guai finanziari l’attore. E ora questa altra tegola. Dispiace perchè il talento comico di Louis è innegabile e la curiosità per il suo nuovo lavoro era tanta.
Vedremo ora come evolve la vicenda.


Le foto presenti su Stravizzi.com sono state in larga parte prese da Internet, e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla nostra redazione italiana - indirizzo e-mail redazione@stravizzi.it, che provvederà prontamente alla loro rimozione .