Tempo di Libri La fiera milanese dell’editoria cambia e rilancia

A BookCity Milano l’annuncio delle novità, qualche anticipazione

Tempo di Libri Tempo di Libri promette battaglia e annuncerà a Book City Milano , il 16 novembre, tutte le novità della nuova edizione, la seconda, dove come prima cosa spunta un cambio di location. Non più Rho Fiera, dove dal 19 al 23 aprile scorsi, Tempo di Libri aveva fatto il suo esordio nel panorama fieristico internazionale, ma nella storica e meno fredda area espositiva di fieramilanocity, nel quartiere Portello. Con 500 espositori e soprattutto con poco più di 60mila presenze, la fiera milanese dell’editoria, aveva alquanto deluso le aspettative.

 Soprattutto quelle di coloro che volevano vedervi l’evento “killer” del Salone del Libro di Torino. Salone subissato dalle difficoltà economiche ma tornato in spolvero con l’edizione del trentennale, un mese dopo, raccogliendo 140mila visitatori solo al Lingotto. Ma non è delle difficoltà altrui che si può vivere, anche se le vicissitudini del Salone sono tutt’altro che finite, e in bilico c’è la sopravvivenza della stessa della Fondazione del Libro, pertanto “ Tempo di Libri ” si affaccia al nuovo anno non solo in una nuova location, ma pure con un’originale formula tematica dove ogni giornata si dipanerà su un filo rosso.

Tempo di Libri Il calendario

Il primo giorno, giovedì 8 marzo 2018, protagoniste, neanche a dirlo, saranno le donneautrici, lettrici, festeggiate speciali; venerdì 9 la ribellione nelle sue forme più diverse; sabato 10 obiettivi puntati su Milano, con la sua anima letteraria e i grandi eventi che l’hanno attraversata; domenica 11 carta bianca alle immagini, in un gioco di riflessi tra il libro e le altre discipline; lunedì 12 viaggio alla scoperta delle nuove frontiere del digitale.

Giovedì 16 novembre alle 16, alla Fondazione Corriere della Sera, Ricardo Franco Levi, presidente di AIE e de La Fabbrica del Libro, e il direttore di Tempo di Libri Andrea Kerbaker presenteranno al pubblico di BookCity le prime coordinate della seconda edizione della Fiera internazionale dell’editoria, che, preannunciano gli organizzatori, vuole andare “incontro al pubblico e la scelta delle date ne fa il primo evento editoriale dell’anno nel calendario internazionale”.

Intanto, si comincia col coltivarsi il pubblico dei lettori col Gioco dei Perché, una serie di iniziative per bambini e ragazzi avviate già in molte scuole e che saranno protagoniste a Tempo di Libri.

Tempo di Libri , inoltre, parteciperà anche al salone internazionale del giocattolo G! come giocare (dal 17 al 19 novembre, fieramilanocity) con uno spazio dedicato a bambini e genitori.


Le foto presenti su Stravizzi.com sono state in larga parte prese da Internet, e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla nostra redazione italiana - indirizzo e-mail redazione@stravizzi.it, che provvederà prontamente alla loro rimozione .