Claudio Baglioni al comando di Sanremo 68

È ufficiale !

Claudio Baglioni L’ufficializzazione è arrivata prima con una nota stringata della Rai, quindi l’annuncio televisivo su Rai1 nel corso del programma pomeridiano “La Vita in Diretta”: Claudio Baglioni sarà il direttore artistico ed il “capitano” della squadra che animerà, dal palco del Teatro Ariston, la sessantottesima edizione del Festival di Sanremo in programma dal 6 al 10 febbraio 2018.

Nulla è trapelato dei suoi partner nella conduzione, che saranno annunciati, come di consueto, nella conferenza stampa di gennaio a ridosso dell’inizio del Festival.

Se la notizia non giunge proprio nuova, anticipata nelle settimane scorse da diversi rumors, c’è però la conferma che Claudio Baglioni non resterà dietro le quinte, e seppure in compagnia, sarà il conduttore della rassegna. Questo non era scontato.

Il direttore generale

Siamo onorati e felici che Claudio Baglioni abbia accettato il nostro invito – dichiara il direttore generale della Rai Mario Orfeo -. Con Claudio costruiremo un’edizione di Sanremo in cui le canzoni e le interpretazioni saranno assolute protagoniste del più grande evento dedicato alla musica italiana”.

E’ sempre così, ogni anno, canzoni interpreti vengono annunciati come assoluti protagonisti del festival dei fiori: una buona intenzione che non sempre si realizza. Con Claudio Baglioni al comando, la prima speranza è che la promessa sia mantenuta; ovvero che si badi alla qualità delle canzoni prima di tutto e che, la formula della gara (anche di questa nulla si sa ancora) sappia valorizzare interpreti e brani.

Si può dare di più ?

Sanremo 2018 giungerà dopo un’edizione fortunata, in termini di ascolti sicuramente ma anche in termini qualitativi dove l’exploit continentale di Francesco Gabbani, la presenza di una signora della musica come Fiorella Mannoia, il successo straordinario di Ermal Meta, tanto per citare solo i componenti del podio, ha riportato le canzoni del festival ad una dimensione che avevamo quasi dimenticato: quella della loro durata nel tempo. La sfida di Claudio Baglioni è fare meglio.

Da parte dell’autore della canzone italiana del secolo (Questo piccolo grande amore), canzone che in quanto tale fu incoronata proprio a Sanremo, nel corso di una gara “speciale”; un rapporto col festival vissuto da “distanza”. Se il cantautore romano non è mai stato in gara su quel palco bollente, vi partecipò come autore nel lontano 1974 con una canzone interpretata da Gianni NazzaroA modo mio”.

Ma il legame più profondo è anagrafico: Claudio Baglioni è nato nel 1951, stesso anno del primo festival. Comunque la si pensi è stata un’annata decisamente importante per la canzone italiana.


Le foto presenti su Stravizzi.com sono state in larga parte prese da Internet, e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla nostra redazione italiana - indirizzo e-mail redazione@stravizzi.it, che provvederà prontamente alla loro rimozione .