J-Ax

Sono la voce dello speaker in Cars 3

J-AxMagrissimo, gli occhi che guardano veloci, il sorriso furbo e il solito cappello calcato sulla testa , J-Ax  sorride e non sta fermo un secondo, tanta è l’emozione per essere parte del nuovo  capitolo di Cars 3,  di Brian Free, insieme a Pino Insegno, Sabrina Ferilli e La Pina.  «Sono supercontento di essere in un film della Pixar di cui sono fan dal giorno 1» racconta il rapper milanese. «Sono la voce dello speaker dell’incredibile corsa Crazy 8, un personaggio che mi assomiglia tanto, è pazzo come me e urla tantissimo

Cars3, che esce nelle sale il 14 Settembre anche in 3D, racconta una nuova avventura del bolide campione del mondo Saetta McQueen, la cui fiducia viene messa a dura prova dal tempo che passa e che ritrova determinazione e coraggio per battere le giovani auto supertecnologiche di ultima generazione, grazie all’aiuto di una nuova allenatrice e di tanti amici.

 Si emoziona a raccontare questa esperienza?

J-Ax  «É un sogno che diventa realtà, il cinema per me vuol dire Pixar. Conosco tutta la sua storia, dalla fondazione ai software che usano per l’elaborazione grafica. E poi uno dei loro direttori del 3D è italiano, si chiama Guido Quaroni, si è laureato al politecnico di Milano, e nella versione originale di Cars3 fa la voce di Guido il muletto. C’è da essere orgogliosi

Cosa ha provato quando l’hanno contattata?

 «Mi sono molto emozionato, mio figlio era nato da neanche un mese ed io mi sono messo a piangere pensando a quando sarà più grande e potrà vedere il film e sentire la mia voce. Un film poi così bello, denso di significati

Anche in Cars3, come in molti film della Disney -Pixar, c’è una svolta al femminile. Cosa ne pensa?

J-Ax  «E’ importante far vedere alle bambine che non c’è solo la figura della principessa che attende di essere salvata. Che una ragazza non può correre in macchina, o essere una rapper o vincere e vivere da sola,  è una bugia vecchia di secoli. Non vedo l’ora di vivere in un mondo dove niente di tutto questo è un eccezione.»

Un altro tema del film è il confronto fra vecchie e nuove generazioni.

J-Ax  «Il confronto con le nuove generazioni nel rap è molto sentito,da un giorno all’altro nascono nuovi talenti che stimolano la gara, che ti possono mandare a casa. I miei mentori sono stati i miei genitori, il primo produttore, ma oggi sono io che ricopro questo ruolo, nella mia società ( Newtopia fondata con Fedez) sono quello che ha più esperienza e da consigli

 Come vive il tempo che passa?

J-Ax «Ci sono due modelli da seguire: Madonna e Meryl Streep, io seguo il modello Meryl Streep. Abbracciare quello che viene, compresa l’età che avanza con freschezza e dignità, senza nascondere le rughe, il capello grigio, e facendone quasi un vanto, tanto da diventare ancora più sexy, chiaramente parlo della Streep

 Ha mai avuto una macchina del cuore?

J-Ax  «Con i primi soldi che ho guadagnato comprai una Suzuki Vitara che avevo visto sulla copertina del disco del rapper Gran Puba. Era il 1993 e la macchina era già vecchia, ho speso tanti soldi per far arrivare i pezzi dall’America e farla diventare bella, ma gli ho voluto veramente bene. »


Le foto presenti su Stravizzi.com sono state in larga parte prese da Internet, e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla nostra redazione italiana - indirizzo e-mail redazione@stravizzi.it, che provvederà prontamente alla loro rimozione .