La prova del Cuoco cosa bolle in pentola

Lunedì 11 tutti ai fornelli !

La prova del CuocoCi siamo, tutti in cucina: da lunedì è davvero autunno. E se non sarà il meteo a dircelo sarà la partenza dei nuovi palinsesti a darci il tempo di un’altra stagione che bussa alle porte. Con la canonica conferenza stampa, mammaRai ha svelato le carte della nuova edizione de La prova del Cuoco, più che una trasmissione un monumento alla passione culinaria degli italiani, il programma condotto da Antonella Clerici con il suo piccolo esercito di chef.

Tutti ai fuochi

E così la stagione de La prova del cuoco riapre ufficialmente lunedì 11 settembre, alla solita ora (intorno alle 12), sulla solita rete (Rai1), ma non proprio nelle stesse modalità.

Un moderato rinnovamento era infatti d’obbligo per una trasmissione in onda dal 2000 e sempre più accerchiata, dove se è lecito aspettarsi che si “spadelli” a tutto spiano sulle tv concorrenti, non si capisce perché in casa Rai, su altre reti e nelle stesse ore, il momento “fornelli” non manchi mai. Insomma, a imporre delle novità a La prova del cuoco è lo stesso share, con la perdita di circa sei punti nelle ultime sette edizioni (dal 20.38% del 2010 al 14,93% del 2016-2017), che corrispondono a più di un milione di telespettatori.

L’infaticabile Antonella Clerici, condurrà La prova del cuoco per 188 puntate, tutte dalla storica sede della Dear, a Roma, che dal 2002 ospita le cucine del padre di tutti cooking show.

Il primo cambiamento è fatto di luci, struttura e colore: una nuova veste grafica e la scenografia, mentre, con l’obiettivo di aggiungere più pepe alla competizione, cambiano le regole della gara tra le squadre pomodoro rosso” e “peperone verde”.

Un pizzico di pepe

Ci sarà una prima e breve fase: 10 minuti nei quali i due chef del giorno realizzano un piatto a tema. Il vincitore, giudicato dalla conduttrice, si aggiudicherà la possibilità di assegnare una penalità all’altro nella seconda parte della sfida.

E’ qui, intorno alle ore 13, che entrano in gioco i concorrenti che come di consueto, in 20 minuti dovranno realizzare le loro ricette. Gli ingredienti sono nascosti in una scatola. Un giudice unico, diverso ogni settimana, decreterà il vincitore. Il primo sarà lo chef bi stellato di Vico Equense, Gennaro Esposito.

Il cast dei cuochi sarà composto da nomi ormai noti al pubblico: Renato Salvatori; Mauro Improta; Marco Bottega; Francesca Marsetti; Cesare Marretti; Natale Giunta; Roberto Valbuzzi; Ivano Ricchebono; Cristian Bertol; Riccardo Facchini; Gian Piero Fava; Diego Bongiovanni; Ambra Romani; Katia Maccari; Valerio Braschi.

Una spolverata di cultura gastronomica

Anche quest’anno ad affiancare Antonella Clerici, una serie di esperti e gourmet chiamati a divagare, ovvero ad approfondire singoli aspetti della cultura gastronomica, si tratta di Sergio Barzetti, Gabriele Bonci, Guido Castagna, Sal De Riso, Evelina Flachi, Andrea Mainardi, Luisanna Messeri, Anna Moroni, Gianfranco Pascucci, Daniele Persegani, David Povedilla, Daniele Reponi, Gino Sorbillo.

Nuovi sapori per 5 inviati

Per la prima volta, La prova del cuoco uscirà fuori dallo studio con inviati, servizi, e contributi filmati. Tinto (l’attore che fa coppia con Fede, impegnato in teatro) veste i panni di food storyteller andando in giro per l’Italia a raccogliere curiosità e tendenze gastronomiche.

Giuseppe Calabrese alias Peppone si occuperà invece di street food regionale in un viaggio lungo il Bel Paese. Il bartender Bruno Vanzan, scoverà le nuove tendenze in fatto di cocktail e drink, mentre Fabrizio Nonis, detto el bekér, artigiano ed esperto conoscitore delle carni, condurrà il pubblico alla scoperta di ricette e prodotti poveri della tradizione italiana. Ancora in viaggio lungo la Penisola con Lorenzo Branchetti che visiterà paesi e borghi alla scoperta delle tradizioni più autentiche.

E per finire, uno dei volti storici della Prova del cuoco: Anna Moroni che nei panni dell’inviata pranzerà a casa di una famiglia straniera da tempo residente in Italia. Un modo per costruire ponti partendo dalla tavola.


Le foto presenti su Stravizzi.com sono state in larga parte prese da Internet, e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla nostra redazione italiana - indirizzo e-mail redazione@stravizzi.it, che provvederà prontamente alla loro rimozione .