Claudio Baglioni il nuovo direttore artistico di Sanremo

Strada facendo la notizia si fa sempre più concreta

Claudio Baglioni La notizia è stata anticipata dai quotidiani La Stampa e Il Secolo XIX, poi ripresa dalle agenzie e dalle principali testate nazionali: Claudio Baglioni potrebbe essere (ma c’è chi scrive sarà) il nuovo direttore artistico di Sanremo.

Il cantautore che ha accompagnato i sogni, i desideri, le fantasie degli italiani e delle italiane, dagli anni ’70 ad oggi, uno degli artisti più prolifici e più premiati dalle vendite; a Sanremo non c’era mai stato, non in concorso almeno, ma quella che si aprirà adesso sembra essere sfida ben più difficile.

Bisogna correre

Il tempo vola. Claudio Baglioni avrà davvero poco tempo per contattare le case discografiche, selezionare gli artisti in gara e mettere assieme un regolamento di concorso tutto nuovo. Voci ben accreditate dicono che il dg della Rai Mario Orfeo e il direttore di Rai1 Andrea Fabian le abbiano provate tutte per far recedere Carlo Conti dall’idea di non fare poker. Ma il direttore artistico e conduttore delle tre ultime edizioni del Festival, tutte segnate da ascolti record, ha rifiutato con fermezza, insomma è voluto uscire dall’olimpiade della canzone italiana da imbattuto.

Le grane sono tutte di chi arriverà ( Claudio Baglioni o non Claudio Baglioni ), che dovrà dimostrare sprint da centometrista e resistenza da maratoneta per mettere assieme nei pochi mesi disponibili un show delle dimensioni di Sanremo.

Il primo capitano

Stando sempre alle indiscrezioni, Claudio Baglioni potrebbe essere una sorta di “capitano non giocatore”, facendosi affiancare alla conduzione delle cinque serate da una “squadra” variegata nella quale compaiano attori, comici, personaggi provenienti dallo stesso mondo della canzone. Baglioni, d’altra parte, in televisione è riuscito a dare prova anche di abilità extra musicali. Se negli anni ’90 sorprese la sua verve, l’ironia e la sua capacità d’intrattenitore nel programma di Fabio FazioAnima Mia”; solo l’inverno scorso lo abbiamo ritrovato assieme a quell’altro monumento della musica italiana che risponde al nome di Gianni Morandi nelle serate di Rai1Capitani coraggiosi”.

Nello show protagonista assoluta continuava ad essere la musica, ma la “strana coppia” che assieme sommano quasi 110 anni di carriera, (e a cui non sono state comunque risparmiate critiche), ha dimostrato di reggere perfettamente anche i siparietti extra-musicali.

Il secondo capitano

E allora se il compagno d’avventura fosse, con Claudio Baglioni , proprio il “capitano coraggiosoMorandi? E’ solo un’ipotesi, chiaro, ma neppure troppo fantasiosa. Tanto più che i due avrebbero dalla loro, stuoli di fan che attraversano diverse generazioni. E se lo share a febbraio conterà ancora, come punto di partenza sembra ottimo. Vedremo i prossimi giorni quali news ci riserveranno.


Le foto presenti su Stravizzi.com sono state in larga parte prese da Internet, e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla nostra redazione italiana - indirizzo e-mail redazione@stravizzi.it, che provvederà prontamente alla loro rimozione .