Bonucci e il suo Divorzio all’italiana

Non si placano le polemiche per il suo trasferimento al Milan

BonucciQuesta volta sono i tifosi ad inveire contro Leonardo Bonucci il neo acquisto e Capitano del Milan. Si credeva che l’inizio del campionato mettesse fine a questa infinita polemica tra l’ex difensore bianconero e la Juventus ma sono bastate le due sole partite del torneo nazionale a riaccendere diatribe, probabilmente mai sopite.

La causa 

Nonostante le due vittorie iniziali del torneo 2017 / 2018 della squadra allenata da Massimiliano Allegri i tifosi hanno percepito le evidenti difficoltà bianconere nel settore difensivo. Un uomo come Bonucci  in quel delicato reparto diventa difficile da sostituire. A quanto pare gli equilibri non appaiono più meccanici e sicuri come era accaduto negli anni scorsi nei quali Bonucci ha sempre rappresentato una pedina non fondamentale ma assolutamente essenziale.

La rottura è stata inevitabile

Non si poteva fare altrimenti. La Juventus doveva decidere o Bonucci o Allegri visto come si erano messe le cose tra difensore e allenatore. La propensione della dirigenza bianconera è stata di schierarsi giustamente a difesa di un allenatore che comunque, anche con Bonucci in campo, lo aveva portato ad una continuità di risultati e trofei dopo Antonio Conte. E così Bonucci ha lasciato la Juventus per trasferirsi al Milan che lo ha accolto con la fascia da Capitano e la responsabilità di creare un nuovo ciclo.

Ma i tifosi della Juventus si sono risvegliati

E lo hanno fatto sui social che, usando le parole dello stesso Bonucci , “hanno dato il meglio anche stavolta“ apostrofandolo  da “infame, traditore e mercenario”. Ma questa volta Bonucci non ci sta e dal ritiro della Nazionale prende lo spunto per rispondere a tali epiteti del tutto gratuiti.

“ Questa volta parlo io “

 “Ho sempre fatto il massimo con la maglia della Juve. Mercenario è stato offensivo. Non sono andato al Milan per i soldi, purtroppo non si sa che nell’ultima stagione alla Juventus avevo percepito più o meno lo stesso compenso che prendo adesso al Milan. Poi io traditore e infame? Non ho tradito nessuno come infame non credo di esserlo stato nei confronti di nessuno.”

Parole decise come sul campo dev’esserlo un difensore

E poi Bonucci chiude la polemica aggiungendo “Ho scelto il Milan. Ci sono volute le palle per farlo. Ora sono felice di far parte dei rossoneri e di indossare la fascia di Capitano, assumendomi il doppio delle  responsabilità.” Come dargli torto ?


Le foto presenti su Stravizzi.com sono state in larga parte prese da Internet, e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla nostra redazione italiana - indirizzo e-mail redazione@stravizzi.it, che provvederà prontamente alla loro rimozione .