Helmi Dridi e la sua Taranta on the road

Il film di Salvatore Allocca

Helmi DridiDue ragazzi, Tarek e Amira, sbarcano clandestinamente sulle coste pugliesi nel bel mezzo dell’estate salentina colma di turisti, e concerti di pizzica. Per caso si ritrovano entrambi a chiedere aiuto ad una sgangherata band che si barcamena fra una sagra e l’altra. Un incontro fortuito che diventa l’occasione per tutti di intraprendere un viaggio verso la Francia che cambierà le loro vite.  Questa è la storia di Taranta on the road il film di Salvatore Allocca nella sale dal 24 Agosto, con Nabiha Akkari, Alessio Vassallo e nei panni di Tarek , l’attore franco- tunisino Helmi Dridi .

 

Helmi Dridi «Il mio percorso è stato completamente diverso da quello di Tarek. Facevo tanto teatro nel mio paese, stavo bene, poi nel 2008 sono stato scelto prima da Jacques Malaterre per Le sacre de l’Homme, poi da Jean Jacques Annaud per Or Noir e a quel punto ho deciso di restare in Francia

 

 Com’ è stato scelto per  Taranta on the road?

 

Helmi Dridi « Il regista cercava un attore che parlasse bene italiano. Ed io ho avuto  la fortuna  di impararlo bene sul set  de l’Amore non perdona di Consiglio, poi ho recitato in altri film italiani e così il provino via Skype è andato benissimo

 

Conosce qualcuno che ha attraversato il Mediterraneo sui barconi?

 

Helmi Dridi «Tantissimi! Amici e parenti. Ho sempre cercato di fargli capire che qui non è il paradiso, c’è crisi, e se in Tunisia hanno qualcuno che li può sostenere, qui no. Si finisce per strada e la vita diventa un inferno.»

 

C’è stato un cambiamento nei confronti della comunità musulmana in Francia?

 

Helmi Dridi « Giusto dopo le stragi di Charlie Hebdo e Bataclan c’è stata, non lo nego, una certa tensione, ma oggi non si sente  più. Il coraggio di Parigi, dei francesi, sta nel superare i limiti della paura


Le foto presenti su Stravizzi.com sono state in larga parte prese da Internet, e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla nostra redazione italiana - indirizzo e-mail redazione@stravizzi.it, che provvederà prontamente alla loro rimozione .