Stephanie Sigman

In Annabelle: Creation ho portato la mia Bibbia sul set

Stephanie SigmanSguardo gioioso e sorriso aperto, sono queste le qualità che hanno fatto dell’attrice messicana, Stephanie Sigman , splendida ex bond girl in Spectre, la scelta perfetta per interpretare Suor Charlotte in Annabelle: Creation di Peter F. Sandberg. Il secondo capitolo della fortunata saga horror prodotta da Peter Safran,  racconta la storia di una giovane suora che, con alcune delle ragazze sopravvissute alla distruzione del loro orfanotrofio, viene accolta dalla famiglia del produttore di bambole ancora distrutta dalla perdita della loro figlia, portando una ventata di allegria e gioia.

Stephanie Sigman «Non vedo molti film horror, ci confida ridendo Stephanie Sigman,  e per affrontare il provino, mi sono costretta a vedere The Conjuring, prodotto sempre da Safran che è un film culto per gli amanti del genere. Sono andata con mia madre per farmi coraggio e mi ha sorpreso, l’ho trovato un film interessante con una storia intelligente e ben scritta. Così ho affrontato il provino più convinta e ho ottenuto la parte.»

In  famiglia come hanno reagito?

Stephanie Sigman «Mia madre mi chiese immediatamente di rifiutare. E mia nonna mi domandò : «Perché non fai una bella commedia o una storia d’amore? » Ho cercato di convincerli ma non ci sono riuscita del tutto. Sono molto religiosi, ed erano spaventati dall’idea che sarei stata danneggiata dalle energie negative che riempiono il film.»

Come ha esorcizzato questa negatività?

Stephanie Sigman «Ho portata la mia Bibbia dovunque sul set. Non me ne separavo mai. E ho partecipato alla benedizione di inizio riprese.  Quando il prete ha sparso l’acqua santa sulla bambola, mi sono tranquillizzata. Avevo detto ai produttori che non avrei toccato quella bambola  finché non fosse stata benedetta! Sembra una pazzia, lo so, ma è quello di cui avevo bisogno

Qual è la sua paura più grande?

Stephanie Sigman «Quello che mi spaventa maggiormente è la morte, soprattutto la perdita delle persone amate. Anche se è inevitabile e naturale, è tutto così misterioso, non si sa nulla su quello che ci può essere dopo. É una paura condivisa con molti di noi. Per il resto non ho fobie.. importanti.»

Com’è stato il rapporto con le ragazze  –  Talitha Bateman, Lou Lou Safran, Samara Lee, Lulu Wilson, Grace Fulton, Philippa Coulthartd – che interpretano le orfane?

Stephanie Sigman «La mia amicizia con le ragazze è una delle cose migliori che è arrivata nella mia vita da questo film. Cerco di vederle spesso, anche se viviamo in posti diversi. Sono grandi professioniste e persone meravigliose. Hanno lavorato duramente per questo film e penso che le loro interpretazioni siano davvero potenti. Ho ammirazione, rispetto e amore per tutte

 

Guarda la galleria fotografica del film…

 

Guarda i Trailer del film…


Le foto presenti su Stravizzi.com sono state in larga parte prese da Internet, e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla nostra redazione italiana - indirizzo e-mail redazione@stravizzi.it, che provvederà prontamente alla loro rimozione .