Acqua: fonte di vita e benessere

Ma quanto e quando dobbiamo bere? –

L’apporto idrico giornaliero dipende dall’età, dal peso corporeo e dal livello di attività fisica;  inoltre è opportuno ricordare che le richieste di acqua aumentano nei mesi caldi e durante episodi di febbre o di gastroenterite. La tabella che trovate in fondo all’articolo riporta il fabbisogno idrico raccomandato dai LARN 2012, suddiviso nelle varie fasce d’età.
Reintegrare adeguatamente le perdite di acqua è fondamentale, in quanto il nostro organismo perde acqua continuamente. Anche se non ce ne rendiamo conto, le perdite di acqua giornaliere (attraverso urine, feci, respirazione, sudorazione) nell’adulto sono pari a circa 2 litri. Esse possono inoltre diventare più consistenti in condizioni particolari, ad esempio in concomitanza di un aumento della temperatura ambientale (il passaggio della temperatura da 24 a 30° C raddoppia la quantità di acqua che viene persa attraverso l’espirazione, la perspirazione cutanea e la sudorazione, che in condizioni normali corrisponde a 600-1000 ml/die) ,della temperatura corporea (ad esempio quando si ha la febbre) oppure quando si pratica attività fisica intensamente o in modo prolungato.
E’ inoltre importante che l’equilibrio idrico sia raggiunto bevendo essenzialmente acqua (sia naturale, sia gasata); da consumare con moderazione sono tutte le altre bevande, come succhi di frutta, bibite gasate, alcolici, in quanto oltre all’acqua, forniscono anche altre sostanze come zucchero e alcol che apportano calorie e, soprattutto nel caso dello zucchero, aumentano ulteriormente il senso di sete.

Contrariamente a quanto in molti possano pensare, non è necessario bere lontano dai pasti (o almeno, non solo!); infatti, una quantità adeguata di acqua durante il pasto (non oltre il mezzo litro) favorisce i processi digestivi, in quanto migliora la consistenza degli alimenti ingeriti; eccedere con l’assunzione di acqua allunga invece i tempi di digestione, in seguito alla diluizione dei succhi gastrici. Un’altra falsa credenza diffusa per quanto riguarda l’acqua, è che quella gasata sia da evitare perché “ingrassa” oppure danneggia la salute. Non è affatto così. L’anidride carbonica contenuta in questo tipo di acqua può creare problemi solo alle persone che già soffrono di disturbi gastrointestinali, come gastrite oppure reflusso gastro-esofageo, per il resto non vi è alcuna controindicazione.

Come possiamo quindi capire se beviamo abbastanza?Con qualche piccolo accorgimento:

  • Presta attenzione al senso di sete: se hai sete oppure la bocca è asciutta probabilmente non stai bevendo abbastanza. Ricordati che quando senti il bisogno di bere, la disidratazione è già avviata.
  • Controlla le urine: se sono torbide, di un colore giallo scuro e hanno un cattivo odore, significa che sono troppo concentrate e che devi assumere più liquidi. Anche il volume giornaliero delle urine è un indicatore dello stato di idratazione.
  • Fai attenzione al tuo umore: se ti senti fiacco, ti gira la testa, hai mal di testa e fai fatica a concentrarti probabilmente non stai bevendo a sufficienza.

Infine ecco qualche consiglio pratico che può esservi d’aiuto per bere di più! 

  • prendi l’abitudine di tenere sempre in borsa una bottiglietta di acqua;
  • tieni a portata di mano una bottiglia di acqua quando studi, lavori, usi il computer o guardi la TV, oppure aiutati con una tazza di tè, tisane o infusi.
  • aggiungi un bicchiere di acqua alla colazione e agli spuntini;
  • versa un bicchiere di acqua mentre apparecchi la tavola, bevilo prima di iniziare a mangiare e riempine subito un altro;
  • non aspettare di percepire lo stimolo della sete per bere e soprattutto, non ignorare lo stimolo della sete;
  • in particolare nei mesi estivi tieni in frigorifero una brocca di acqua fresca aromatizzata con limone, menta, zenzero, succo d’arancia, in base ai tuoi gusti: cambiare sapore ti aiuterà a bere più volentieri.

Ricordati che una volta raggiunto uno stato di idratazione ottimale il tuo corpo tenderà a mantenerlo: più ti abitui a bere, più ne sentirai il bisogno, più facilmente riuscirai a conservare questa abitudine e più ti sentirai meglio!

LARN 2012 – ACQUA – APPORTO GIORNALIERO DI RIFERIMENTO PER LA POPOLAZIONE ITALIANA

pastedGraphic.png

 


Le foto presenti su Stravizzi.com sono state in larga parte prese da Internet, e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla nostra redazione italiana - indirizzo e-mail redazione@stravizzi.it, che provvederà prontamente alla loro rimozione .