Bottas vince davanti alla Ferrari di Vettel che chiedeva ancora un giro per superarlo

Ultimo giro al cardiopalma che non è bastato per riscrivere la classifica

FerrariCi si aspettava una Ferrari molto più incisiva visti tempi sulle prove libere dei giorni scorsi. Ma come al solito la reazione non vi è stata e Mercedes e Ferrari hanno si gestito la gara, ma ancora una volta si sono attese le strategie ai box per determinarne l’esito finale. Dopo una partenza nella quale Bottas ha fatto capire di aver bevuto più caffè del ferrarista Vettel, la prima selezione è avvenuta alla prima curva nella quale Alonso e Verstappen sono stati buttati fuori dal gioco.

Dopodiché l’unica cosa da tenere sott’occhio è stato Hamilton, l’unico che ha cercato di recuperare posizioni su posizioni per ridurre il gap della classifica piloti che stava subendo nel corso del Gran Premio d’Austria. Le Ferrari di Vettel e Raikkonen piazzatesi rispettivamente al secondo e al quarto posto hanno cercato di gestire la gara fino intorno al quarantesimo giro, cioè fino all’unico cambio gomme in pratica.

Ma anche le emozioni, se possono definirsi tali, dei pit stop non hanno prodotto alla fine nessuna modifica sulle posizioni in pista. Solo Hamilton ha beneficiato dell’opportunità superando la Ferrari di Raikkonen al rientro dai box.

Solamente gli ultimi giri hanno riservato quel pathos atteso per l’arco di tutta la competizione. Le gomme dei rispettivi piloti in gara stavano per rendersi protagoniste a dispetto dei piloti. Ferrari e Mercedes naturalmente le uniche vetture in gara da protagoniste.

Vettel con la sua Ferrari ha tentato in tutti modi di raggiungere la Mercedes di Bottas negli ultimi dieci giri del Gran Premio d’Austria, mentre il suo compagno Raikkonen faceva altrettanto nei confronti di un Hamilton che continuava a macinare giri record della pista.

Il finale incandescente degli ultimi tre giri ha scritto una sceneggiatura che molti non si sarebbero aspettati. L’ultimo giro si è effettuato al cardiopalma con Vettel che ha tentato di superare vanamente un Bottas che ha dimostrato di che piglio sono fatti i finlandesi al di là del loro aspetto calmo.

Il traguardo certifica la vittoria di Bottas davanti a Vettel  e Ricciardo. Quarto Hamilton. Alla fine il pilota della Ferrari Vettel allunga in classifica sul rivale diretto Hamilton mentre il trentesimo Gran Premio d’Austria si è già consegnato così alla storia.