Michel Bussi il suo nuovo libro noir Non lasciare la mia mano

Terzo romanzo a tinte nere dello scrittore francese pubblicato in Italia

Michel BussiE’ l’autore di noir più venduto in Francia e si sta facendo conoscere dai buongustai della suspense anche in Italia, dove pubblica con e/o. Michel Bussi, 52 anni, è nato in Normandia e insegna geografia all’Università di Rouen. Ha vinto innumerevoli premi letterari e venduto milioni di copie, tradotte in 30 lingue.

In Italia sono tre i romanzi di Michel Bussi fino ad ora usciti: “Ninfee nere”, “Tempo assassino e, a maggio, è stato tradotto e pubblicato anche “Non lasciare la mia mano”. Liane Bellion è scomparsa. Nella sua camera d’albergo ci sono schizzi di sangue ed è sparito un coltello. Suo marito, Martial, è stato visto spingere un carrello con fare sospetto fino al parcheggio. Insomma, tutto fa pensare a un omicidio. Ma dov’è il cadavere? Il libro è ambientato durante la settimana di Pasqua sull’isola della Réunion, paradiso tropicale francese in mezzo all’Oceano Indiano. Tocca alla giovane e ambiziosa comandante della brigata di gendarmeria, Aja Purvi, affrontare il caso senza riguardi per nessuno, con l’aiuto del sottotenente Christos Konstantinov, che sull’isola è soprannominato il “profeta”, gran bevitore e fumatore di marijuana.Michel Bussi

Anche in quest’ultimo noir il finale a sorpresa è garantito. Proprio come accadeva in “Ninfee nere”, il best seller di Michel Bussi che lo ha fatto conoscere in Italia. Un’indagine che tinge di nero l’opera più famosa di Monet, mescolando storie di vite irrisolte, tra passato e presente. Una serie di delitti sconvolge la pace di  Giverny, il paesino della Normandia che il pittore impressionista elesse a sua ultima dimora e dove trascorreva i giorni a dipingere le ninfee dello stagno della sua casa. A indagare, oltre a un giovane e intraprendente commissario di polizia, che si fa però confondere dall’affascinante maestra della scuola, una vecchietta che nessuno guarda, ma che conosce tutti i segreti del paese.

Di Michel Bussi, dicevamo, in Italia è uscito anche “Tempo assassino”.  Una giovane donna, Clotilde, torna dopo più di vent’anni in Corsica, sui luoghi dove vide morire i suoi genitori e il fratello in un terribile incidente stradale. Ora Clotilde è sposata e ha una figlia e vuole esorcizzare il passato. Appena giunta in Corsica, però, riceve una lettera firmata da sua madre. Ma allora, è viva? Da paradiso terrestre, la Corsica in questo noir diventa scenario di suspense e di misteri.


Le foto presenti su Stravizzi.com sono state in larga parte prese da Internet, e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla nostra redazione italiana - indirizzo e-mail redazione@stravizzi.it, che provvederà prontamente alla loro rimozione .