A Roma il nuovo planetario

Oggi apre il cosmo all’ex dogana di San Lorenzo

 planetarioLa scienza celeste – e non solo – a Roma ha una nuova sede. Da oggi, 4 luglio, negli spazi dell’ex dogana di San Lorenzo arriva Roma Planetario, il planetario digitale che raccoglierà il testimone della divulgazione astronomica, in attesa della riapertura del Planetario di Roma Eur. L’offerta culturale astronomica è più ampia grazie all’utilizzo di una struttura più capiente e tecnologicamente più avanzata.

Il fine del nuovo planetario è di una divulgazione scientifica esauriente e soddisfare la conoscenza dell’universo grazie ad un “programma” di spettacoli astronomici, conferenze, eventi e osservazioni del cielo guidate dagli astronomi di Zètema. Spetterà a loro condurre il pubblico e i curiosi attraverso i misteriosi e grandi temi dello spazio, del tempo, dell’origine dei pianeti e delle stelle con proiezioni coinvolgenti e spettacoli astronomici che ambienteranno nel nuovo planetario lo stile e la qualità della divulgazione scientifica del Planetario di Roma.

 planetarioLa programmazione del Planetario di Roma avrà inizio oggi con tante sorprese in fascia pomeridiana e altri appuntamenti serali. In autunno tornerà a rivolgersi anche alle scuole con un calendario didattico notevolmente rinnovato. Il teatro astronomico, la cui cupola è di circa 12 metri di diametro, offre un supporto tecnologico di primo piano, con cinque  proiettori in tecnologia 4K Barco e un audio surround. Ancora, dispone di oltre cento  posti e consentirà ai visitatori di provare esperienze straordinarie tecnologie con  tecnologie molto avanzate. Il software di navigazione spaziale consentirà agli spettatori di osservare una proiezione del cielo stellato e di attraversarlo per transitare tra i corpi celesti, tra le orbite dei pianeti volteggiando nel tempo tra le galassie, fino ai margini dell’universo.

Non è tutto: il sistema è versatile al punto di poter animare esplorazioni di molecole complesse e del micro-mondo. Il planetario è collocato all’interno del complesso dell’Ex Dogana di San Lorenzo, un tempo scalo merci della stazione Termini e oggi polo culturale della città.

 planetarioSi tratta un progetto promosso dall’Assessorato alla Crescita culturale, con la direzione scientifica della Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali e i servizi tecnico scientifici di Zètema Progetto Cultura. La struttura del planetario è realizzata da Mondo Mostre Skira vincitore dell’avviso pubblico promosso per il riavvio del progetto.

 


Le foto presenti su Stravizzi.com sono state in larga parte prese da Internet, e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla nostra redazione italiana - indirizzo e-mail redazione@stravizzi.it, che provvederà prontamente alla loro rimozione .