Benvenuti nell’universo di James Bond

L’agente 007 potrebbe diventare protagonista di un cinematic universe con spin off e capitoli annuali

James BondE se James Bond diventasse un appuntamento fisso ogni anno con capitoli dedicati ad alcuni suoi alleati, come M o Moneypenny o Q, o ai suoi rivali più grandi come la stessa Spectre o sulle origini di Blofeld? Vi piacerebbe l’idea? E’ quello a cui stanno pensando un po’ tutte le saghe al momento, seguendo il modello Avengers-Marvel.  Questa “moda” si chiama Cinematic Universe e consiste nella creazione di un universo vero e proprio nel quale si muovono i personaggi. Si possono fare dei capitoli della storia principale e proseguire intervallando qua e la con dei capitoli separati, degli spin off. Questo permette ai produttori di pianificare in anticipo una serie pressoché infinita di film (fino a che incassano bene).

Avengers ha dedicato molti spin off ai suoi supereroi Iron Man, Capitan America, Spider Man, permettendo così di approfondire le loro storie, sfruttando la simpatia che i fans provano per ognuno di loro, prima di andare avanti con la storia principale. La stessa cosa l’ha fatta Star Wars con Rogue One e con il prossimo Han Solo. Idem farà la DC Comics, “rivaleMarvel, o ancora la Universal con il suo Dark Universe fatto di mostri come Frankenstein, la Mummia e l’uomo lupo. E ora ci starebbe pensando anche il duo dietro alla saga di 007, James Bond ,i produttori Michael G. Wilson e Barbara Broccoli. Lo sostiene il giornalista Jeff Snider di The Tracking Board.

James Bond è sempre stata una saga a sé, molto particolare, senza scadenzari fissi e senza grandi programmazioni.  007 di per se è un film sempre atteso da un grande pubblico, che esca oggi, o tra 2 anni. Vero è che ultimamente sono caduti in un empasse. Con Daniel Craig stufo e preoccupato di rimanere rinchiuso in questo ruolo, la saga è ferma al memorabile ultimo capitolo Spectre. Ora si parla di un sostituto (riusciranno i fans ad accettare un James Bond nero, si parla spesso e sempre più con insistenza di Idris Elba), ora si parla di cinematic universe. Di sicuro ci saranno notevoli cambiamenti nel futuro dell’agente segreto più famoso del mondo e più amato da donne e uomini, per motivi diametralmente opposti.

E se, proprio come Star Wars, arrivasse una Bond Girl vera e propria? Niente più donna oggetto, sesso facile e curve da brivido, ma una vera donna come protagonista. Una 008. La tendenza sembra quella a Hollywood, dove le donne si sono ritagliate un ruolo sempre più importante nel genere action. Senza parlare dell’ultimo Wonder Woman, guardiamo Star Wars con Rey (Daisy Ridley) protagonista della saga e Jyn (Felicity Jones) protagonista di Rogue One e a capo dei ribelli. Oppure Scarlett Johansson e Charlize Theron, sempre più al centro di action come Mad Max, Atomic Blonde, Ghost in the shell e Lucy.

Lo stesso James Bond ha introdotto donne forti e sicure. Le abbiamo viste in Spectre, in Casino Royale e in Skyfall. James Bond passa più scene spalla a spalla con loro a combattere alla pari che a letto insieme. Lo stesso storico M è diventato una donna, con il volto di Judy Dench. Che ora una donna diventi leader?

Vedremo che strada prenderà la saga, certo che comunque vada, non vediamo l’ora di goderci un altro capitolo.


Le foto presenti su Stravizzi.com sono state in larga parte prese da Internet, e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla nostra redazione italiana - indirizzo e-mail redazione@stravizzi.it, che provvederà prontamente alla loro rimozione .