Facebook ha raggiunto i due miliardi di utenti surclassando gli abitanti della Cina

Mentre Mark Zuckerberg gongola

Facebook Tu racconti i fatti tuoi, perché no, anche privati e accresci – si fa per dire –  la fortuna di Mark Zuckerberg, ideatore e manager di FB – Facebook -, appagando anche quella voglia di condividere parte della propria esistenza e corredandola con immagini o filmati.

Ed è così che la “ creatura Facebook  ” è cresciuta sino agli attuali due miliardi di utenti, più degli abitanti dell’intera Cina.

Facebook  è una fortuna, per lui (Mark) e per noi l’opportunità di mettersi in vetrina, in primo piano. Lo strumento del giovane stellestrisce ha superato tutti. Persino YouTube che per ora ha “solo” un  miliardo e mezzo di utenti.

In pratica con Facebook e le sue tante applicazioni si scrive o si parla in tempo reale da un capo all’altro del mondo mettendo all’angolo le ormai vetuste lettere e cartoline. E dire che di  social ce ne sono tanti: Twitter, che conta sui 350 milioni di utilizzatori, Instagram, che ha raggiunto i 700milioni. E altri ma con numero di utenti più modesti. Superati – sempre telematicamente – i limiti linguisti in pratica è possibile intrattenere una conversazione con un cinese, un malese, un residente al Polo e un veneziano.

E tutto ciò nel breve volgere di decimi di secondo. Facebook disponendo di linee internet veloci, può dire di tutto in tempo reale. Banale? Nessuno, dieci anni fa, avrebbe potuto ipotizzare una megalopoli internazionale che si contatta al di là delle bandiere, razze, colore della pelle, rango sociale ecc. Mark è strafelice perché con questi numeri il suo impero supera quello di Paperon de Paperoni.

Quel che Zuckerberg ha concepito con Facebook elimina muri e barriere e fa vivere l’utente in una nuova galassia dove anche il giorno e la notte o le stagioni non contano più. Se proprio qualcuno volesse vedere un breve filmato o una foto completerebbe un quadro dove il confine tra virtuale e reale è talmente sottile che ci aspettiamo, in un prossimo futuro, di poter interagire dal vivo scambiandoci anche in una dimensione che per ora appartiene alla fantascienza.


Le foto presenti su Stravizzi.com sono state in larga parte prese da Internet, e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla nostra redazione italiana - indirizzo e-mail redazione@stravizzi.it, che provvederà prontamente alla loro rimozione .