La collezione di Paolo Limiti in dono al Comune di Milano

Oggetti libri e documenti dal valore storico importante

Paolo Limiti L’ultimo dono, Paolo Limiti lo ha fatto a Milano, la città dove nacque, l’8 maggio del 1940 e dove s’è spento, nella sua casa. Questo “maestro” della memoria ha infatti lasciato al Comune di Milano il suo archivio personale, una raccolta fatta di oggetti, libri e documenti dal valore storico importante, per la storia del cinema e dello spettacolo. Lo ha annunciato l’assessore alla Cultura dell’amministrazione milanese, Filippo De Corno in una nota dove, ovviamente al grazie si aggiunge il cordoglio, il rammarico per la scomparsa. ”Milano saluta per sempre Paolo Limiti, autore sensibile e spirito brillante che ha saputo cogliere nello spettacolo, sua grande passione, il valore di rappresentazione dell’evoluzione dei costumi, cristallizzando le tappe di una storia che è un pezzo di quella di tutti noi”, il commento di Filippo Del Corno.

Paolo Limiti grande conoscitore di spettacolo 

Paolo Limiti non era solo un grande conoscitore di musica, tra le sue passioni c’era infatti anche il cinema. Quello italiano, ovviamente, ma anche il cinema internazionale e, in particolare, le produzioni di Hollywood è così che nel corso della sua vita, il paroliere e conduttore televisivo ha messo assieme una grande collezione di cimeli, libri e memorabilia che qualche mese fa “aveva iniziato a donare alla Cineteca di Milano – prosegue l’assessore -: quasi tremila monografie dedicate ai protagonisti del cinema, innumerevoli film e collezioni complete di rare riviste straniere. Erano in corso con la Cineteca accordi verbali per ampliare la donazione con altri suoi preziosi materiali”.

L’auspicio non espresso, è che anche questo materiale di proprietà di Paolo Limiti possa appartenere al pubblico, così come quei tremila pezzi della sua donazione che dai prossimi mesi potranno essere consultati alla ‘Biblioteca di Morando’ (in via Tofane 49), dove la Fondazione Cineteca sta completando la catalogazione.  C’è anche da dire che Milano sa come omaggiare i suoi figli più illustri e come ben dimostrano le recenti intitolazioni di vie e giardini ad artisti che hanno fatto la storia della città, siamo certi che il dono di questo maestro di garbo e gentilezza saprà trovare il giusto grazie.


Le foto presenti su Stravizzi.com sono state in larga parte prese da Internet, e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla nostra redazione italiana - indirizzo e-mail redazione@stravizzi.it, che provvederà prontamente alla loro rimozione .