Dunkirk : 5 cose da sapere prima di vedere il film

Uscirà il 21 luglio ed è l’ultima fatica di Christopher Nolan, regista di The Dark Knight

Dunkirk E’ uno dei film più attesi dell’anno e molto probabilmente uno di quelli che ai prossimi Oscar si porterà a casa più statuette. E’ Dunkirk , il nuovo film del genio visionario Christopher Nolan (trilogia di The Dark Knight – Batman, Inception, Memento) in uscita il prossimo 21 luglio anche in Italia. Scopriamo assieme alcune curiosità e caratteristiche prime di fiondarci in sala.

Prima di tutto un riassunto della trama: Dunkirk racconta l’incredibile evacuazione verso la Gran Bretagna di migliaia di soldati belgi, francesi e britannici, bloccati sulle spiagge di Dunkerque dall’avanzata dell’esercito tedesco, durante la cosiddetta Battaglia di Francia. Accerchiate dalle truppe nemiche troveranno nel Canale della Manica l’unica via di fuga possibile. Si tratta di un film corale con un cast composto da tanti volti già utilizzati da Nolan, come Tom Hardy, Mark Rylance, Kenneth Branagh, Cillian Murphy, Fionn Whitehead e al suo debutto cinematografico, il cantante degli One Direction Harry Styles.

1 – Dunkirk sarà il film più corto di Nolan dal suo debutto. Durerà appena 107 minuti, molto meno quindi  Memento, 113, Insomnia, 118, Senza contare i 3 Batman, tutti oltre le 2 ore. Solo The Following, suo meraviglioso debutto, durò meno, 69 minuti. Gli basteranno per raccontare tutto?

2 – Dunkirk  non sarà un film di guerra. Nonostante trama e ambientazione non sarà prettamente un film di guerra.  Poca violenza, poco spazio a scene vere di battaglia e più alla sopravvivenza del gruppo di protagonisti e della cittadina belga. Il film non ha neanche un particolare divieto per minori (appena VM 13).

3 – Dunkirk racconterà diverse storie, in diverse epoche, tutte legate allo stesso luogo. Tre punti di vista, quello aereo, quello delle navi e quello a terra, del paese. E sono tempi sfalsati tra loro, non consecutivi o simultanei, o almeno non obbligatoriamente. Nolan si è sempre divertito a scrivere film dove la particolarità della narrazione rendevano la visione particolare (ricordatevi Memento o Interstellar). Tuttavia non ci saranno flashback.

4 – Dunkirk è silenzio. Nolan ne ha parlato come il suo film più vicino all’idea di film muto. Le parole lasceranno spazio ai suoni, ai versi, ai rumori e ai volti espressivi di chi ha vissuto quell’inferno.

5 – Dunkirk è stato girato al 75% con cineprese IMAX. Quindi quasi tutte le riprese avranno una grandezza e una immersione pressochè totale. Sarebbe necessario per goderselo a pieno vederlo quindi in un cinema IMAX, ma in Italia sono ancora molto pochi. Ci accontenteremo. Di sicuro da godere in pieno al cinema e non a casa o piratato.


Le foto presenti su Stravizzi.com sono state in larga parte prese da Internet, e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla nostra redazione italiana - indirizzo e-mail redazione@stravizzi.it, che provvederà prontamente alla loro rimozione .