Nadal vincere sempre anche contro la malasorte

Più forte degli infortuni, determinato a ritornare ogni volta grande, campione nel tennis e uomo semplice nella vita –

Nadal Parliamo di Rafael Nadal Parera, detto Rafa, tennista spagnolo, attualmente al 2º posto dietro all’inglese Andy Murray nella classifica ATP ( Association Tennis Professionals). Ben 16 infortuni in carriera, a partire dal 2003 al gomito in allenamento, poi alla caviglia, allo stomaco, alla spalla, le vesciche ai piedi , la lesione al tendine del ginocchio associata alla sindrome di Hoffa (un cuscinetto sotto il legamento rotuleo) con l’annuncio di un lungo stop di 7 mesi, il polso e  persino l’appendicite; non si è fatto mancare proprio niente.

Nonostante tutto, Nadal , nato a Manacor in Spagna 31 anni fa, mostruoso e straordinario lo è da più di 10 anni, visto quello che ha conquistato ma la ‘Decima‘ vittoria al Roland Garros, dodici anni dopo la ‘prima volta’, proietta Rafa Nadal anche nei libri di storia e nel mito tennistico.  Il mancino maiorchino c’è riuscito ‘distruggendo’ – è proprio il caso di dirlo – Stan Wawrinka numero 3 al mondo, in poco più di due ore, lasciando al 32enne svizzero la miseria di 6 game: 6-2 6-3 6-1, questo il punteggio per Nadal, ora nuovo numero 2 del mondo, che incassa così il quindicesimo Slam di una carriera straordinaria, a meno tre da Roger Federer, quest’ultimo in cima all’Olimpo del tennis con 18 titoli.

La fatidica ‘Decima’ al Roland Garros per Nadal arriva tre anni dopo il successo su Novak Djokovic, e si tratta della quarta affermazione del 2017 dopo i trionfi a Montecarlo, Barcellona e Madrid, tutti sulla terra rossa. Per Nadal adesso sono 73 i trofei vinti, 53 dei quali sulla terra, staccando definitivamente l’argentino Guillermo Vilas con 49.                                                                                              

Ma Nadal vive con serenità e normalità i propri successi. Prima di ogni gara di solito mangia delle barrette che hanno le sostanze che contiene la pasta, quindi i carboidrati e spesso sono gli stessi circoli di Tennis che le forniscono oppure un bel frullato di banane ricco di vitamine, potassio e calcio.

Nadal è sereno, non pensa agli Slam di Federer o al posto numero 1 della graduatoria, ma pensa solo a giocare a tennis e basta. Questo è quello che lo diverte e lo motiva e che gli dà la forza di  continuare, salute permettendo.  E dire che solo sei mesi fa lo davano per finito. Nadal aveva suscitato curiosità ed interesse più per il suo nuovo taglio di capelli, ripreso durante un allenamento a Maiorca. I commenti negativi su Instagram non si erano fatti attendere, con gli utenti che hanno criticato e deriso la sua evidente calvizie che traspariva dal taglio radicale.

Motivo?

Nadal si era sottoposto a Madrid qualche settimana prima ad un trapianto di capelli. Ma all’Open di Francia al Roland Garros, sulla terra rossa ecco di nuovo il grande campione spagnolo, Nadal, il tennista ritenuto in possesso del miglior rovescio a una mano al mondo, completo nei fondamentali, ricco di inventiva, che alla fine allarga braccia e gambe, sdraiato sulla terra rossa, e poi si alza e va a baciare la coppa.

Dopo di che, la vita, la sua vita di grande campione qual’è, torna quella di sempre. E in sincera e totale umiltà dichiara:  “ Non ero finito sei mesi fa, nè sono un superman adesso, la mia vita non è cambiata , vivo ancora nello stesso posto di sempre. La mia vita è normale come quella di un adolescente, sia quando sono a casa, sia quando viaggio in tutto il mondo e adesso voglio solo preparare Wimbledon nel migliore dei modi”.

Aspettiamoci dunque da Nadal altre cose, altri trionfi ma sempre nel rispetto dell’uomo, un uomo semplice, serio, che si diverte e che gioca come solo i campioni sanno fare e che da anni non vuole mai perdere una gara e non vuole mai rinunciare ad una palla.


Le foto presenti su Stravizzi.com sono state in larga parte prese da Internet, e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla nostra redazione italiana - indirizzo e-mail redazione@stravizzi.it, che provvederà prontamente alla loro rimozione .