Sin City diventerà una serie tv

Sin City Chi non conosce Sin City, il fumetto e film cult anni 2000? Impossibile non amarne lo stile, quel bianco e nero così vivido e brutale, quella violenza disegnata che non lascia tanto spazio all’immaginazione, quei personaggi ai limiti, il tutto in un ambiente da noir pieno di prostitute, femme fatale, detective, picchiatori, bikers e mostri deformi. Al cinema è apparsa per la prima volta sotto la direzione di un pazzo visionario come Robert Rodriguez, che ha pensato bene di non farne solo una versione cinematografica, non ha cambiato media, ma ha voluto tenere quel bianco e nero delle tavole del fumetto, salvo aggiungere un po’ di colore qua e la, per accentuare alcuni aspetti.

Poi è arrivato anche il seguito di Sin City, Una donna per cui uccidere con una Eva Green indimenticabile. Meno fortunato, meno bello del primo e co-diretto da Frank Miller (già regista con il flop The Spirit, identico in tutto e per tutto ai due Sin City). Si ha sempre avuto la sensazione tuttavia che per esplorare al meglio tutte le storie di Sin City, dalle tavole del fumetto, ci volesse più tempo, più spazio, più puntate se vogliamo. Ed ecco che finalmente qualcuno ha pensato di farne una serie tv.

Il progetto è in fase di sviluppo da parte della Weinstein Company, già produttrice dei film. Si sta pensando a un episodio pilota per vedere come reagirà un ipotetico network che voglia portarselo a casa. La stesura della sceneggiatura  è stata affidata all’ex showrunner di The Walking Dead Glen Mazzara. A quanto pare l’intento è di distaccarsi dai film e andare a coinvolgere i personaggi originali, restando così nei limiti del mondo ritratto dal fumetto.

A dirigere l’episodio Len Wiseman (già regista della serie Sleepy Hollow, anch’essa tratta da un film) e ne sarà anche produttore esecutivo insieme con Miller, Mazzara, Bob Weinstein, Harvey Weinstein e il produttore di Sin City: Una donna per cui uccidere Stephen L’Heureux.
Vedremo chi ne sarà interessato.


Le foto presenti su Stravizzi.com sono state in larga parte prese da Internet, e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla nostra redazione italiana - indirizzo e-mail redazione@stravizzi.it, che provvederà prontamente alla loro rimozione .