Ibrahimovic , il tramonto di un campione o forse no !

IbrahimovicNon è ancora finita! Zlatan Ibrahimovic non vuole mollare ma intanto il Manchester United, la sua attuale squadra, lo liquida. Arriverà Morata dal Real Madrid. E lui che fa? Posta un video di risposta su Instagram sdraiato sul letto con in piedi le sue scarpe da pallone, senza dire una parola e con la musica di Ennio MorriconePer un pugno di dollari ”. Ora è infortunato, deve recuperare da un intervento serio ad un legamento crociato ma di smettere proprio non se ne parla nonostante i suoi 35 anni.

Stiamo parlando di un grande campione del calcio internazionale: 11 scudetti in giro per l’Europa, 10 supercoppe, 1 mondiale per club, 62 reti nella nazionale svedese , insomma un mito del calcio. Ma Ibrahimovic non è solo calcio. Mi ricordo di aver letto il suo libro uscito 6 anni fa “ io, Ibra ” della Rizzoli. Ha una copertina dorata e subito come seconda pagina di copertina c’è la frase “ Si può togliere il ragazzo dal ghetto ma non il ghetto dal ragazzo ”.

E la dedica di Ibrahimovic è meravigliosa : “ voglio dedicare questo libro a tutti i bambini, soprattutto a quelli che si sentono un po’ strani e diversi, che non vengono accettati fino in fondo e che si fanno notare per motivi sbagliati. Non essere uguali agli altri è ok. Continuate a credere in voi stessi come insegna la mia storia, alla fine malgrado tutto ciascuno può incontrare la sua strada”.

Zlatan Ibrahimovic non è certo l’uomo più simpatico del mondo, né lui desidera esserlo. Figlio di profughi dell’ex Jugoslavia, cresce nel quartiere ghetto degli immigrati di Stoccolma, con una madre maltrattata che picchia i figli, un padre ubriacone e violento, fratelli e fratellastri drogati che presto lasciano la famiglia. Da ragazzino ruba biciclette al supermercato, ma soprattutto gioca a calcio nei campetti di periferia. E Ibrahimovic sa giocare un gran calcio. E comincia così la sua ascesa: il Malmoe, l’Ajax, la Svezia, la Juventus, l’Inter, il Barcellona, il Milan e più di recente il PSG ed il Manchester.  Ha un solo obiettivo: vincere, dimostrare a tutti di essere il più bravo.

E ci riesce, “ nessuno gioca a calcio come Ibrahimovic ”  si legge a metà del libro. Ed è capace anche di  guadagnare tanti soldi, comprare auto veloci e oggetti di lusso. L’affitto del suo appartamento a Parigi costava 30.000 euro al mese, le Ferrari sono le sue macchine preferite. Segue una dieta personale, ha uno chef a busta paga, si nutre di pochi carboidrati e di molti prodotti freschi e di stagione. Rissoso, irascibile, vendicativo, senza distinzione con avversari, compagni, allenatori, ha simpatie e antipatie totali: stima mister Mourinho e Capello, considera suo migliore amico il procuratore Raiola, detesta Pep Guardiola, suo allenatore al Barcellona.

Di Ibrahimovic si ricordano gol fantastici e risse furibonde, tanti trofei e clamorose espulsioni. Un duro, come ripete spesso nel suo libro, cui piace mettersi in mostra per vendicarsi di chi non lo stima. Ma anche un ego immenso che nulla riesce ad appagare. Un tipo sincero, questo è Ibrahimovic. Un padre ed un marito molto affezionato. Quando è andato a giocare a Parigi disse a sua moglie Stiamo cercando un appartamento. Se non dovessimo trovare niente, probabilmente ti comprerò l’albergo .

Ed ora Ibrahimovic, ginocchio permettendo, dove andrà a giocare e a scrivere altre pagine della sua vita?  Se tra Ibrahimovic e United, è finita per davvero e lo svedese è libero sul mercato a parametro zero ecco dunque le porte aperte verso la Germania, la Cina, l’America o chissà per un ritorno in Italia. Il cartellino è gratis, c’è solo da pagare lo stipendio di 12 milioni all’anno ma se dovesse tornare il campione di sempre, chiunque lo prenderà, vincerebbe un tesoro.

 

 


Le foto presenti su Stravizzi.com sono state in larga parte prese da Internet, e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla nostra redazione italiana - indirizzo e-mail redazione@stravizzi.it, che provvederà prontamente alla loro rimozione .