La Juventus vuole la Champions League

JuventusVincere non è importante ma per la Juventus è l’unica cosa che conta, così il motto della “Signora” del nostro calcio fin dai tempi del presidentissimo Giampiero Boniperti, uomo di origini povere novaresi e che ha fatto la storia del calcio bianconero e della nazionale.

E questo sarà lo spirito della Juventus anche per la finale di Champions League nel prossimo fine settimana contro il Real Madrid al Millennium Stadium di Cardiff, capitale di un Galles dove vigileranno oltre mille agenti e dove allo stadio si potrà andare solo a piedi passeggiando accanto al fiume Taff e con in mano magari i due particolari tipi di burger uno chiamato Juve, al gorgonzola e bacon e l’altro denominato Real con formaggio di capra e salame.

Il Real Madrid è sulla carta il favorito ed ha in squadra il pallone d’oro CR7 cioè Cristiano Ronaldo, 100 gol in Champions League, ma la Juventus di mister Massimiliano Allegri ha convinzione ed autostima e punta decisamente al Triplete (coppa Italia e scudetto già vinti ed ora la coppa europea dalle grandi orecchie)

Tra la Juventus e le Merengues sarà la partita finale della competizione per club più importante d’Europa e quindi del mondo e assegnerà alla squadra vincitrice il titolo di campione d’Europa, il diritto di giocare la Supercoppa UEFA contro la squadra vincitrice dell’Europa League, la seconda coppa europea per importanza, e poi la partecipazione al Mondiale per club FIFA, contro le squadre vincitrici delle principali competizioni degli altri continenti.

Il Real Madrid, che nella sua storia ha vinto undici Champions League, più di ogni altra squadra, è anche campione in carica della competizione e se sabato dovesse vincere sarebbe il primo club a riuscire a farlo per due anni di fila. La Juventus, invece, nella sua storia ha vinto due Champions League, nel 1985 e nel 1996. Oltre alle due vittorie, la Juventus ha perso ben sei finali, l’ultima a Berlino nel 2015 contro il Barcellona.

Juventus e Real Madrid si sono incontrate in finale di Champions League anche nel 1998: vinse il Real Madrid per 1-0 ma tra pochi giorni sarà tutta un’altra storia. Gli spagnoli di mister Zinedine Zidane, 31 gol in 212 partite da giocatore con la maglia della Juventus, si presenteranno in maglia viola mentre gli uomini del capitano GianLuigi Buffon, classe 1978, indosseranno le classiche maglie bianconere. Arbitrerà il tedesco Felix Brych.

Sui social tra Real e Juventus non c’è partita; i campioni di Spagna hanno 743 milioni di seguaci tra Instagram, Twitter, Facebook mentre la Juventus non arriva a 118 milioni ma a Cardiff i 18.000 di tifosi iuventini andranno per festeggiare un sogno e per applaudire le giocate vincenti dei loro grandi idoli Dybala ed Higuain mentre per chi rimane a casa la finale sarà trasmessa in 200 paesi con oltre 200 milioni di spettatori; uno spettacolo in stile Super Bowl.

Di certo sarà un grande spettacolo e non solo per l’importanza dell’evento ma anche perché al Millennium Stadium si troveranno di fronte due leggende del calcio come Real Madrid e Juventus che hanno oltre 450 milioni di tifosi nel mondo e che da anni scrivono la storia del calcio mondiale.


Le foto presenti su Stravizzi.com sono state in larga parte prese da Internet, e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla nostra redazione italiana - indirizzo e-mail redazione@stravizzi.it, che provvederà prontamente alla loro rimozione .